All'interno dei nostri spazi è stato approntato un protocollo anti-covid che consentirà di svolgere tutte le attività teatrali in totale sicurezza.
All'interno dei nostri spazi è stato approntato un protocollo anti-covid che consentirà di svolgere tutte le attività teatrali in totale sicurezza.
20+ ANNI
di storia e passione
750+ Studenti
formati con successo
150+ Spettacoli
su altrettanti palchi

sabato 14/2/09 (ore 22.00) – domenica 15/2/09 (ore 16.00 e 21.30)

 
*MILK* di Gus Van Sant
con Sean Penn, Emile Hirsch, Josh Brolin, Diego Luna,Alison Pill, Victor Garber, Denis O’Hare, Joseph Cross [U.S.A., 104′, biografico]
Dopo aver girato tre film piccoli e leggeri, Gus Van Sant torna ad un’ opera più complessa e «pesante», a cominciare dal cast dove spiccano Sean Penn, Emile Hirsch e Josh Brolin. Resta curiosamente anche qui la presenza incombente della morte – e di una morte violenta – come già era stato in Elephant (il massacro di Columbine), Last Days (il suicidio di Kurt Kobain) e Paranoid Park (l’ uccisione non premeditata di un agente) quasi a guidare il destino del protagonista e, più in generale, a ricordare un lato dell’ american way of life che il cinema (tra i tanti) si sforza di rimuovere. Come indica il titolo, tutto gira intorno alla persona di Harvey Milk, il primo uomo dichiaratamente omosessuale eletto a una carica pubblica (il consiglio comunale di San Francisco) negli Stati Uniti, uno dei cento «Heroes and Icons» del Ventesimo secolo secondo Time, ucciso a revolverate il 27 novembre 1979. Dopo i tre magnifici film di Gus su una generazione autodistruttiva, Milk è un altro esempio di morte annunciata ma che ci lascia in eredità un messaggio positivo e una prova straordinaria e raffinata di attore, Sean Penn, spiritoso, leggero, amoroso, senza alcuna retorica, ricco di ardire, recita un personaggio bellissimo.

Related Posts

Leave a Reply