NOI CREDEVAMO

Pubblicato da Marino Filippo Arrigoni il 20 marzo 2011 nella categoria Cinema Olimpia Margine Coperta

giovedì 17/3/2011 (ore 21.00)  -  INGRESSO LIBERO  -  Celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia


NOI CREDEVAMOdi Mario Martone con Valerio Binasco, Toni Servillo, Luca Zingaretti, Luigi Lo Cascio

Nell’ambito delle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia il comune di Massa e Cozzile invita alla proiezione del film di Mario Martone “Noi credevamo”, ispirato all’omonimo romanzo di Anna Banti. Un capolavoro sulla “meglio gioventù” dell’800 che descrive alcune delle pagine meno conosciute del nostro Risorgimento, ponendo i giovani, nell’anno in cui si celebrano i 150 anni dell’Unità d’Italia, di fronte ai sacrifici al dolore, alle lotte e alle incomprensioni che hanno costellato la strada verso un’Italia unita. Tre ore di spettacolo appassionanti, un Sud descritto con una delicatezza e una partecipazione unici, attori bravissimi, un’attenta ricerca storica, iconografica e musicale (nel film ci sono brani di Verdi, Bellini e Rossini). Martone s’immerge in un trentennio dell’800 italiano, il più convulso e problematico, fonte di innumerevoli analisi, controversie,agiografie e revisioni, il tempo del “Qui si fa l’Italia o si muore”, e si chiede quale Italia sia stata fatta. Un film di gente giovane, di ragazzi rivoltosi, il che “insieme agli ideali del Risorgimento” conferisce alla pellicola una notevole vitalità, una grande energia: temi appassionanti e nello stesso tempo la storia di una dolorosa sconfitta. Il risultato è unanimemente giudicato di estremo interesse: Martone ha colto un’occasione per raccontare verità storiche scomode sul nostro Paese, è riuscito a raccontare il Risorgimento senza esaltazioni con una serie insistente di allusioni al presente. Ancora oggi, infatti, resistono i conflitti mai superati di allora: tra Nord e Sud, tra conservatorismo autoritario e democrazia libertaria, tra padronato e proletariato. In definitiva, un film avvincente ma anche un lavoro culturale di grande valore.



Nessun articolo correlato.

Tag:, ,





Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.