Ultime 15 News



8 Jun 2021
commenti
0

Cavalli di Battaglia – saggio/tributo a Gigi Proietti

Sabato 5 Giugno 2021 alle ore 18:15 + Domenica 6 Giugno 2021 alle ore 17:15

presso Sede di Progetto Idra a Massa e Cozzile in conformità con norme anticovid (pubblico ridotto e distanziato)

SAGGIO DI FINE CORSO “RAGAZZI” (fascia adolescenti)


gruppo-di-marco-giu_2021CAVALLI DI BATTAGLIA

un tributo (con grande umiltà ed affetto) al grande GIGI PROIETTI

con Letizia Carli, Alessandra De Maio, Alessio Grassi, Gaia Grassi, Alessandro Gulinelli, Cristina Lazar, Aurora Malucchi, Zara Flavia Puscas, Alessandro Vigliotti, Martina Xhani, Serena Xhani

Regia MARCO ARRIGONI

Disegno luci: Marino Filippo Arrigoni

Esecuzione al pianoforte del Maestro Massimo Papini

Collaborazione del Circolo di Margine Coperta, dell’Associazione Lokomotiv e del Cinema Olimpia


Il lavoro portato avanti dai ragazzi, durante l’anno accademico appena concluso, si è basato principalmente sullo studio dei personaggi interpretati negli anni da Proietti. Sono arrivati così a presentare i “Cavalli di battaglia” del celebre mattatore con una preparazione ed una disinvoltura sconcertanti. Usiamo questo termine, perché come teatranti e docenti sappiamo benissimo quanto sia difficile far ridere e l’aver assimilato perfettamente lo spirito del grande Gigi, gli ha permesso di affrontare il pubblico con grande padronanza, risultando credibili, spontanei e soprattutto comici.


Gli sketch che hanno portato in scena sono stati:

la gara di abilità; la telefonata a mamma; er cavaliere nero; le diecimila lire; pericolosamente; finto inglese; il Lonfo; me stanno a cerca’; la signora delle camelie; questo amore; er cassamortaro.


saggio-marco-giu_2021











loc-raga-2021- 5giu2021   loc-raga-2021- 6giu2021
2 Nov 2020
commenti
0

Grazie Gigi Proietti !

Grazie per tutto quello che ci hai regalato !


gigi-proietti Anche noi vogliamo dare il nostro saluto a “Giggi”.

Uno dei più grandi attori e comici, sia del teatro che del cinema italiano, oltre che doppiatore, cabarettista, conduttore televisivo, regista, cantante e direttore artistico.

 

GIGI PROIETTI


nato il 2 novembre 1940

morto 2 novembre 2020

apparso e scomparso lo stesso giorno, come Shakespeare.


Ricordiamo alcune delle sue frasi più celebri:

proietti-globe-theatre -Benvenuti a teatro, dove tutto è finto ma niente è falso.

-La televisione è un apparecchio che ha trasformato la cerchia familiare in un semicerchio.

-Potrei esserti amico in un minuto, ma se nun sai ride mi allontano; chi non sa ride mi insospettisce.

-Ma bisogna ricordarsi che il teatro non è la tv. In tv ogni settimana devi dire cose diverse perché il pubblico è lo stesso. In teatro ogni sera il pubblico cambia ed è il testo a rimanere lo stesso. Sennò pure Petrolini avrebbe dovuto smettere di fare Gastone.

-Ringraziamo Iddio, noi attori, che abbiamo il privilegio di poter continuare i nostri giochi d’infanzia fino alla morte, che nel teatro si replica tutte le sere.

-Ricordare è un mestiere rischioso, perché ha bisogno di stimoli forti.

-Dalla crisi non si esce con l’odio, la rabbia: quelle sono solo le conseguenze. La soluzione, invece, è l’amore e il far tornare di moda le persone per bene.

-Nella totale perdita di valori della gente, il teatro è un buon pozzo dove attingere.

-La comicità è una questione complessa, non basta mettere in scena una cosetta simpatica per guadagnarsi gli applausi.

 

globe-theatre-roma Il “GIGI PROIETTI GLOBE THEATRE” DI ROMA

voluto da Proietti stesso, proposto, progettato e costruito nel 2003, grazie alla fondazione Silvano Toti, ricalca quasi fedelmente lo storico teatro londinese del periodo elisabettiano nel quale recitava il grande William Shakespeare con la sua Compagnia teatrale.

 

 

 

Una curiosità (notizia ovviamente marginale in questo contesto), ma, pur essendo una cosa minima, per lo staff di Progetto Idra rappresenta un fiore all’occhiello ed è il coinvolgimento nella gestione delle comparse che ci ha visti compartecipi durante uno dei film più famosi di Gigi Proietti. Collaborando con “Comunicazione & Sviluppo” di Massa e Cozzile, che curava il casting per le comparse, abbiamo avuto l’opportunità di lavorare sul set della seconda “Mandrakata” di Gigi Proietti girata a Montecatini Terme nel 2002. Abbiamo avuto il piacere di conoscerlo di persona e l’onore di lavorarci a fianco durante le riprese appunto del film “Febbre da cavallo 2” che vedeva in scena oltre a Proietti, Nancy Brilli, Enrico Montesano, Carlo Buccirosso, Rodolfo Laganà e Carlo Vanzina alla regia.

 

febbre-da-cavallo2 Marino Filippo Arrigoni, incaricato di coordinare appunto le comparse fra cui alcuni ex allievi di Progetto idra durante le scene di massa all’Ippodromo Sesana, rispondeva alle istruzioni dell’allora aiuto regista montecatinese Claudio Piccolotto (oggi regista affermato e trasferitosi a Roma); in quell’occasione Marino ha avuto modo di seguire da vicino le direttive, non solo del regista Vanzina, ma anche dello stesso Gigi Proietti, protagonista assoluto sulla scena e dietro le quinte.

 

 

Ed è stato proprio Proietti, durante la scena finale girata alla stazione grande di Montecatini, che ha suggerito al regista di utilizzare Marino Filippo Arrigoni come uno dei “compari” del giocatore delle tre carte. Questo perché solitamente i compari che fingono di scommettere sono tre, mentre Vanzina ne aveva previsti solo due. I protagonisti del film saranno poi attratti dai finti scommettitori e perderanno contro il giocatore delle tre carte che scapperà con i compari ed il malloppo.

 

 

art-febbre-da-cavallo-2

proietti-in-febbre-da-cavallo-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riportiamo qua di seguito anche il saluto affettuosissimo che il bravo attore Pierfrancesco Favino ha scritto in forma di poesia romanesca a Gigi:

Però ‘n se fa così, tutto de botto.

Svejasse e nun trovatte, esse de colpo a lutto.

Sentì drento a la panza strignese come un nodo
Sape’ che è la mancanza e nun avecce er modo
de ditte grazie a voce pe’ quello che c’hai dato
pe’ quello che sei stato, perché te sei inventato
un modo che non c’era de racconta’ la vita
e ce l’hai regalato così un po’ all’impunita,
facendo crede a tutti che in fondo eri normale,
si ce facevi ride de quello che fa male,
si ce tenevi appesi quando facevi tutto,
Parla’, balla’, canta’, pure si stavi zitto.

Te se guardava Gi’, te se guardava e basta
come se guarda er cielo, senza vole’ risposta.

All’angeli là sopra faje fa du risate,
ai cherubini imparaje che so’ le stornellate,
Salutece San Pietro, stavolta quello vero,
tanto gia’ ce lo sanno chi è er Cavaliere Nero.


13 May 2020
commenti
0

LUCCA The story of (teaser per un nuovo serial)

LUCCA, con la sua storia, le sue leggende, i suoi personaggi, è in cerca di una produzione cinematografica.


lucca-the-story-of

Attraverso la sua architettura ed i personaggi storici che vi hanno vissuto dalla fine del medioevo ad oggi, verranno raccontati fatti realmente accaduti e storie ammantate di mistero; mistero che avvolge l’origine stessa del suo nome: Lucus, Lucare, Leuk, Luk, Lucca.




 

 

Fabricio Christian AmansiE‘ questa l’idea del regista/attore italo-argentino Fabricio Christian Amansi per riuscire a raccontare al mondo fatti e misfatti di una città d’arte, antica, ricca e controversa. Raccontare, ma anche promuovere il territorio e dare nuovo impulso alla divulgazione della sua grande storia e della sua immensa cultura.

 

 

Il tema che vuole affrontare però è universale e tende a sottolineare che il “male”, com’era nei tempi antichi, così è arrivato ai giorni nostri e, talvolta, con più esecrabile intensità. Ma dal male nascerà un nuovo eroe che, ribellandosi ai soprusi, lotterà per il bene e combatterà per la giustizia, nonostante la presenza del suo antagonista che incarna il male e rappresenta il cancro dell’umanità. L’eroe buono, che si chiama Francesco, non vuole più essere un burattino nelle mani del destino e porterà avanti la sua missione nel tempo e nello spazio. Francesco, l’uomo “nuovo”, non perde però la sua umanità e durante la sua battaglia sposerà anche le cause degli altri e insieme agli altri soffrirà, amerà e lotterà, suscitando una nuova, grande, universale speranza per la realizzazione di un nuovo e agognato mondo migliore.


Marino Filippo Arrigoni e Fabricio Christian Amansi nel trailer Lucca the story ofNel cast, insieme a Fabricio Christian Amansi alias Francesco, troviamo il cattivo, il boia ovvero il male, impersonato da Marino Filippo Arrigoni alias il Cabala.




Il teaser, girato sotto la Regia di Fabricio Christian Amansi in varie location lucchesi, ha potuto beneficiare di un Direttore della Fotografia d’eccezione come Claudio Cardelli (Assist.director, drone and D.o.P.).

 

Hanno inoltre collaborato: Debora De Luca (sottotitoli in inglese); Cesare Di Notte (guard Faina); Enzo Manfredini (guard Abataccio); Clara Spinelli (Lucia); Elisa Varetti (Lucida Mansi).


Il montaggio è stato effettuato dallo stesso Amansi.


Insomma il tutto è stato realizzato a “costo zero” e senza rinunciare alla professionalità, tenendo presente che l’idea scaturisce da un progetto culturale molto più ampio, teso a promuovere il territorio attraverso una serie Tv; tuttavia l’essenzialità delle scene è voluta, così come ogni riferimento a cose o a persone.


Link al video su: https://www.youtube.com/watch?v=YU5sjNYuI9I


Recensione di LuccaInDiretta: https://www.luccaindiretta.it/cultura-e-spettacoli/2020/04/24/lucca-nella-storia-nasce-sui-social-una-web-serie/176989/

12 May 2020
commenti
0

L’eccellenza toscana va in Sicilia

Festival nazionale di Teatro ad Agrigento

Organizzato dalla UILT (Unione Italiana Libero Teatro)

La NazioneSarà il Gruppo di Teatro pistoiese “Il Rubino”, con la regia di Dora Donarelli, a rappresentare la Toscana al Festival Nazionale della UILT che si terrà nello splendido scenario della città di Agrigento nell’estate 2021. Nora (questa l’opera in concorso) tratto da “Casa di Bambola” di Ibsen, si avvale della partecipazione dell’attore Marino Filippo Arrigoni della Compagnia Progetto Idra, in virtù della collaborazione che da anni unisce i due gruppi. “Il Rubino”, che si è aggiudicato il primo posto in toscana a seguito di una preselezione in cui erano state scelte ben tre compagnie, tutte con lavori di qualità, sarà nel cartellone del Festival nazionale di Agrigento insieme ad altre sette Compagnie di altrettante Regioni italiane.


“Nora” è stato giudicato, sia dalle sue prime rappresentazioni, un lavoro completo sotto ogni punto di vista, a tratti innovativo nella sua particolare espressione registica. Cinque attori costantemente sul palcoscenico, immobili, nascosti alle luci nei momenti non recitativi e che scivolano nella scena quando la scena stessa richiede la loro presenza. Solo un tavolo circondato da qualche sedia è ciò che compone la scenografia. È la parola, il gesto dell’attore che dipinge il quadro drammaturgico.

 

La regista Dora Donarelli è stata coraggiosa nel forgiare questa rappresentazione con l’essenzialità; nello stesso tempo è riuscita a coinvolgere emotivamente sia il pubblico sia le giurie, regionali e nazionali. La forza del Rubino è stata quella di scegliere un classico dei classici allestendolo in maniera inusuale e offrendo al pubblico, in maniera impeccabile, anche quei dettagli che Ibsen ha fatto trapelare tra le righe del copione; il tutto in un’atmosfera carica di tensione, in parte dovuta alla costante presenza, ai margini della scena, dei personaggi immobili, ma “vivi”.


Nora - replica a Agliana Un’altra carta vincente di questa compagine diretta da Dora Donarelli è quella di aprirsi alla collaborazione con altre Compagnie teatrali, dimostrando che nell’Arte non conta la concorrenza, ma la voglia di unirsi per far fronte a quell’urgenza reciproca di comunicare. Così si è venuto a costituire un cast vincente che porterà la maestria della Toscana in Sicilia; un cast composto da Tania Ferri, Pino Capozza, Riccardo Baldini, Chiara Vestri e Marino Filippo Arrigoni della Compagnia Progetto Idra.

8 Oct 2019
commenti
0

Finale di “Corteggiando” terzo premio al Conte Ugolino

Sabato 12 ottobre 2019 – ore 20:45 – presso TEATRO SAN MATTEO a PIACENZA

corteggiando a piacenza“CORTEGGIANDO 2019″

magistralmente organizzato dalla Compagnia QUARTA PARETE
CONCORSO NAZIONALE PER CORTI TEATRALI - XI EDIZIONE

 

ugolino-reggio-emiliaFra le opere selezionate per la finale: “CONTE UGOLINO” monologo diretto e interpretato da Marino Filippo Arrigoni della Compagnia teatrale Progetto Idra con musiche elettroacustiche di Andrea Pozzi dei Sensory Gate; console audio Marco Arrigoni; mixer luci Silvia Prioreschi; trucco Ilaria Tavanti.

 

premio Corteggiando Piacenza marinof_ugolinoL’attore si è aggiudicato il TERZO PREMIO DELLA GIURIA

Il monologo è tratto da “Inferno. Scandaloso mistero” – nuovo commento alla Divina Commedia in prosa poetico interpretativa di Marino Alberto Balducci [Milano, MJM, 2011; II Ed., con un saggio introduttivo di József Nagy della Eötvös Loránd University of Budapest], Monsummano Terme (Pistoia), Carla Rossi Academy Press, 2017.

Premio Pegasus Cattolica 2013 https://centrodantesco.it/notizie/premio-pegasus-cattolica-2013/

 

11 Sep 2019
commenti
0

“Conte Ugolino” selezionato al Concorso naz. Reggio Emilia

Domenica 15 settembre 2019 alle ore 21:00 presso il Teatro San Prospero di Reggio Emilia

ELIMINATORIE DEL CONCORSO NAZIONALE CORTI E MONOLOGHI TEATRALI – V EDIZIONE

Conte Ugolino alle quali parteciperà Marino Filippo Arrigoni della Compagnia teatrale Progetto Idra con il monologo “Conte Ugolino” tratto da Inferno, scandaloso mistero” di Marino Alberto Balducci: riscrittura poetico-interpretativa in prosa moderna dalla Divina Commedia di Dante Alighieri, premio Pegasus Cattolica 2013; con le musiche elettroacustiche di Andrea Pozzi/Sensory Gate.

http://teatrosanprospero.it/concorso-nazionale-per-corti-teatrali-2/


27 Aug 2019
commenti
0

il 1° settembre aprono le iscrizioni dei corsi di teatro

Domenica 1 settembre 2019 si aprono le iscrizioni per i corsi teatrali A.A. 2019/2020 per bambini – ragazzi – adulti (1°, 2°, 3° Livello) – Si prega telefonare prima al 3351219819.


ATTENZIONE: per i BAMBINI e per gli ADULTI 2° e 3° Livello è necessario prenotarsi entro il 16 settembre! Condizione necessaria per una migliore organizzazione dei gruppi.

Per tutti gli altri corsi le iscrizioni chiuderanno il 30 settembre.


volantino-idra-genericoQuest’anno SI CERCANO ADULTI che abbiano già avuto una prima esperienza in un Laboratorio teatrale o già affrontato un palcoscenico, per inserirli in un gruppo di lavoro mirato alla realizzazione di uno spettacolo che potrebbe in seguito partecipare ad una rassegna teatrale.


Ricordiamo che la fascia di età per i BAMBINI va dai 9 ai 12 anni (ovviamente è indicativa, non sono discriminanti i 6 mesi in più o in meno).

Per i RAGAZZI l’età va dai 13 anni ai 17 anni.

Gli ADULTI dai 18 anni in su senza limiti.


La sede del Laboratorio teatrale “Progetto Idra” si trova all’interno del Cinema Olimpia presso il Circolo di Margine Coperta in Via 1° Maggio, 45 Massa e Cozzile.


Per ogni altra informazione potete connettervi al sito www.progettoidra.it o scrivere a info@progettoidra.it oppure telefonare al 3351219819 tutti i giorni.

11 Jun 2019
commenti
0

The Women’s Show – spettacolo/denuncia

Giovedì 13 giugno alle ore 21:30 presso la sede di Progetto Idra nel Circolo di Margine Coperta

in Via 1° Maggio, 45 – Comune di Massa e Cozzile

 

gruppo-berti-1-rid

The Women’s Show

 

Con gli attori del corso di recitazione adulti di 2° Livello:

Antonela Bruno, Luca De Mizio, Paola Fanti, Susanna Gori,

Giulia Guidara, Paola Lensi, Rudy Khenny Lombardi,

Chiara Menchini, Mauro Moscani, Martina Andrea Ottogalli,

Ariela Rizzi.


Regia di Andrea Berti.

 

Che cosa vuole la donna? Niente di speciale; vuole viaggiare, leggere, uscire spesso; vuole andare in profondità, desidera gentilezza. E il sesso? anche, ma vuole un contatto sincero e baci gentili. Vuole anche cioccolato e bellezza. E poi vuole urlare. E poi vuole “volere”!

9 Jun 2019
commenti
0

Prove straordinarie – uno spettacolo…

Saggio del secondo gruppo Bambini del Laboratorio teatrale Progetto Idra

Domenica 9 giugno 2019 ore 17 nella Sede dell’Associazione, il Cinema Olimpia – Circolo Margine Coperta.

 

gruppo-silvia-rid 2019Il titolo dell’opera è “Prove straordinarie” ed è stata scritta da Silvia Prioreschi che ha condotto il corso insieme alla compositrice Lara Battista. I suoi mini attori sono reduci peraltro dalla Rassegna di Teatro Scuola di Bagni di Lucca dove, con la replica del saggio dello scorso anno, hanno conquistato un premio e l’ammissione diretta per la rassegna teatrale di Torino;

i loro nomi sono Yassin Bakiri, Gabriele Di Pasquale, Christian Gelli, Maria Luisa Ghilardi, Alessandro Gulinelli, Carlotta Inglese, Nicola Leone, Camilla Masi, Bianca Scatizzi, Martina Spadoni, Anna Vangelisti, Dimitri Venturini, Lorenzo Vispi, Petra Xhani, Sofia Xhani, Katia Xhelili.

Alla console audio Marco Arrigoni;

Disegno luci di Marino Filippo Arrigoni;

Liriche inedite del Maestro di canto Lara Battista;

Regia Silvia Prioreschi.

 

Quella a cui assisteremo è una commedia brillante in cui realtà e finzione finiscono per mischiarsi. Spesso basta un piccolo inconveniente per trascinare degli amici in un vortice di eventi e di vicissitudini personali ed è quello che succederà in questa storia, con il rischio di vedere messi in discussione i loro stessi rapporti. Ma alla fine, esattamente come insegna il Teatro, sarà lo spirito di squadra a prevalere su ogni disavventura. Una commedia ironica, un lavoro corale che ripropone ed esalta il tema dell’amicizia vera. Quell’amicizia in cui ogni problema viene risolto grazie all’aiuto di tutti; quella in cui non ci si tira indietro di fronte alle difficoltà; un’amicizia in cui nessuno viene lasciato indietro.

 

Per informazioni tel. 3351219819

2 Jun 2019
commenti
0

Tutto ha perfettamente senso

Domenica 2 giugno 2019 ore 17:15 saggio del gruppo Ragazzi al termine di un intenso corso di recitazione del Laboratorio “Progetto Idra” di Massa e Cozzile

Lo spettacolo intitolato “Tutto ha perfettamente sensoè tratto dal film Perfect Sense di David Mackenzie e la trasposizione teatrale è di Marco Arrigoni che ha condotto il corso e curato al regia.


gruppo-marco-rid 2019 I ragazzi che si sono buttati con coraggio in questa avventura, dove le emozioni giocano il ruolo principale, sono:

Johanna Bagnoli, Linda Canigiani, Letizia Carli, Rebecca D’Addieco, Alessandra De Maio, Julie Guidi, Marisol Magrini, Anna Maltoni, Anna Vittoria Sanzò, Alessandro Vigliotti.


Disegno luci di Marino Filippo Arrigoni;

Voce narrante di Silvia Prioreschi;

Regia di Marco Arrigoni.


Che cosa accadrebbe se gli uomini perdessero uno dopo l’altro i propri sensi?


Tutto ha perfettamente senso è una storia che fa riflettere sulla condizione dell’uomo e sui rapporti umani, un piccolo gioiello dalle immagini forti, ma dal senso delicato. Un mondo che va verso il collasso e che lascia gli uomini privati dei loro sensi, tutti… tranne uno.


«All’inizio abbiamo perso l’olfatto, primo nostro percettore sensoriale, capace di legare un bambino a sua madre prima ancora che apra gli occhi per la prima volta. Non si è semplicemente affievolito, è scomparso, togliendoci dall’imbarazzo di doverci tappare il naso per non sentire l’odore dei rifiuti con cui abbiamo ricoperto la terra e la superficie dei mari.

Poco dopo abbiamo perso il gusto, perché troppe volte abbiamo violentato la terra affinché producesse da sfamare a sufficienza la nostra ingordigia; abbiamo stravolto la natura modificandone i geni e le stagioni perché non dovessimo mai lasciare in attesa la nostra bramosia; abbiamo gettato il cibo perché non soddisfaceva il nostro palato, mentre alcuni di noi morivano di fame.

Poi è stata la volta dell’udito, senso complesso e fondamentale, complice persino del nostro stesso equilibrio. Lo abbiamo perso perché la società, che noi stessi avevamo contribuito a creare, da tempo era diventata sorda; sorda di fronte al pianto straziante di una civiltà priva di compassione; sorda alle grida di aiuto dei nostri simili più sfortunati; sorda perfino al dolore della nostra stessa esistenza, terribilmente bisognosa di amore.

Alla fine siamo diventati ciechi, perché avevamo imparato fin troppo bene ad ingannare i nostri occhi, nascondendo con uno straordinario gioco di luci ciò che la nostra mente non voleva vedere; perché la vista, anziché riflettere il meraviglioso stupore del mondo, il nostro mondo fragile, ma bellissimo, era diventata solo un subdolo strumento di valutazione, schiavo dell’ignoranza e del pregiudizio. Così, alla ricerca del “bello”, si era sostituita la paura del diverso.

Adesso non ci resta che il tatto; il meno lodato dei sensi eppure perfetto. L’unico di fronte al quale siamo tutti uguali: il ricco ed il povero, il bello e il brutto, il sano ed il malato, il bianco e il nero. Abbiamo tutti una testa, due braccia, due mani, un busto, due gambe, due piedi. Abbiamo tutti fame e sete, caldo e freddo. Ma soprattutto abbiamo tutti bisogno gli uni degli altri, perché se perdessimo il contatto nessuno più sarebbe in grado di avvertire la nostra presenza, assaggiare il salato delle nostre lacrime, udire le nostre grida, vedere la nostra disperazione. Non esiste più l’”io”, ma il “noi”, perché lontano dagli altri c’è solo la morte…

Così, per capire il “senso” vero della nostra esistenza, li abbiamo dovuti perdere tutti, i sensi, tranne uno.»


Per informazioni Tel.3351219819

21 May 2019
commenti
0

MARGHERITA DOLCEVITA – Saggio primo gruppo Bambini

Margherita DolcevitaDomenica 26 maggio 2019 alle ore 17:15

presso la Sede di Progetto Idra in Via 1° Maggio, 45 nel Circolo di Margine Coperta


MARGHERITA DOLCEVITA

tratto dall’omonimo romanzo di Stefano Benni nella trasposizione teatrale di Rosita Rabatti


con gli allievi giovanissimi (gruppo A) del laboratorio teatrale Progetto Idra:

Joele Bagnoli, Alessandro Delli, Aurora Di Maria, Zara Puscas, Alessandra Romualdi, Martina Xhani, Serena Xhani


Disegno luci Marino F.Arrigoni;

Post produzione ed effetti sonori Gabriele Coraggio;

Alla console audio l’impareggiabile Lara Battista compositrice e maestro di canto che con il suo talento riesce sempre a comporre melodie e testi originali, in perfetta sintonia con le diverse situazioni sceniche; Situazioni sceniche create dalla Docente nonché Autrice e Regista ROSITA RABATTI.

 

Il nuovo… il moderno… per la famiglia Del Bene ha valore tutto ciò che è superfluo e stordisce.

Va distrutto invece ciò che per loro è fastidioso, inutile e soprattutto
non dà profitto. Si divertono a desertificare le coscienze e i desideri, a corrompere la vita… Margherita avverte il pericolo che avanza con le sue lusinghe ingannevoli per inghiottire la sua stramba e amabile famiglia e quel che resta del mondo innocuo in cui è vissuta o, forse, il mondo intero. Lotta perché i suoi cari non vengano risucchiati dal canto delle sirene del “cubo nero”, l’inquietante abitazione plastificata dei Del Bene, nel vortice del consumismo e della rincorsa all’ultimo modello ad ogni costo.

La ragazzina però ha degli “anticorpi”: le poesie sgangherate, la fantasia e “La Bambina di Polvere”, ricordo di una leggenda, di una sorella, di un suo riflesso o forse lei stessa. Soprattutto “Marghe” non si gira dall’altra parte, non è indifferente, partecipa, vuole fare vincere il bene.

 

Un monito per ognuno di noi. Inoltre Margherita vede il mondo con occhi senza filtri, manifesta apertamente l’amore verso la diversità delle persone e l’accettazione del proprio mondo, ma anche di quello altrui, sempre che non sia prevaricante o distruttivo. Il nonno, figura simbolo nella vita della ragazzina, la guiderà nella sua tenace battaglia per distinguere il bene dal male, il finto dal reale.

Temi importanti, complessi, attuali, che Stefano Benni ci restituisce in un libro che si legge tutto d’un fiato, semplice e allo stesso tempo pregno di tanti spunti di riflessione, surreale e ironico.

E’ stata proprio questa sua grande capacità di “nascondere” in una storia divertente e stimolante temi così significativi, a convincere la regista Rosita a proporla agli allievi del gruppo bambini e a lanciarla nell’avventura della scrittura del copione teatrale. Come dice Proietti: a Teatro tutto è finto, ma niente è falso e i ragazzi del corso hanno saputo leggere senza fatica, con grande sensibilità, i molteplici messaggi che gli episodi e i personaggi da loro interpretati comunicavano. Problemi che appartengono al mondo degli adulti, in quanto spesso ne sono purtroppo responsabili, ma appartengono anche al mondo dei giovani, che in parte già li vivono e ancora di più li vivranno in futuro se non ci sarà una necessaria battuta d’arresto.

 

Gli organizzatori del corso di recitazione sperano d’indurre tutti ad innamorarsi di Margherita e dei suoi strani familiari, non ultimo il cane Pisolo; a divertirsi. Insomma sperano di donarvi riflessioni significative, emozionarvi e perché no… stupirvi con un finale a sorpresa. Puro frutto della nostra creatività, perché come dice Margherita: “Le nostre armi saranno i sogni, la fantasia, l’immaginazione”.

 

Per informazioni Tel. 3351219819 oppure www.progettoidra.itinfo@progettoidra.it

 

Margherita Dolcevita

4 Apr 2019
commenti
0

Casa di bambola di Ibsen ad Agliana

SABATO 27 APRILE 2019 – ore 21:15 – al teatro IL MODERNO di Agliana

va in scena “NORA” adattamento di Casa di bambola di Ibsen diretto da Dora Donarelli.


casa-di-bambola teatro moderno aglianaCon (in ordine d’apparizione nella storia) Tania Ferri, Pino Capozza, Riccardo Baldini, Chiara Vestri, Marino Filippo Arrigoni. Regia di DORA DONARELLI.

A seguito del grande successo ottenuto al Teatro Bolognini di Pistoia, la Compagnia Il Rubino, alla quale per l’occasione si è unito amichevolmente Marino Filippo Arrigoni della Compagnia Progetto Idra, replicherà la famosa opera di Ibsen.


Il cast è stato modificato, ma solo per quanto riguarda il personaggio della Sig.ra Linde, con la sostituzione della brava Simona Calvani da parte della new-entry Chiara Vestri.

 

L’allestimento voluto dalla regista si basa sull’essenzialità scenica per dare più valore al testo. I dialoghi serrati si susseguono attorno all’unico tavolo presente in scena come in una partita dove ciascuno si scontra con l’altro, soffrendo, vivendo, crescendo. Un democratico invito per il pubblico a vedere tutto in modo assolutamente personale, ma responsabilizzando gli attori a catturare l’attenzione con la loro capacità espressiva.

13 Feb 2019
commenti
0

Progetto Idra lab.bambini – selezionati per Rassegna teatrale di Bagni di Lucca

logo-rassegna-bagni-di-lucca-2019Siamo lieti di comunicare che il gruppo Bambini sez.B del Laboratorio teatrale Progetto Idra è stato inserito tra i gruppi che potranno partecipare alla XXVI Rassegna “Scuola Teatro Bagni di Lucca” con lo spettacolo:  #Rossa 2018



bagni-lucca-pubblico bagni_di_lucca_teatro_accademico

Il gruppo, diretto da Silvia Prioreschi, si esibirà al Teatro Accademico di Bagni di Lucca

domenica 5 maggio 2019 nel pomeriggio (orario da definire)


26° RASSEGNA NAZIONALE TEATRO SCUOLA – BAGNI DI LUCCA
Momenti di incontro e confronto fra realtà scolastiche, laboratori teatrali ed operatori.
Un progetto culturale di “Teatro Ragazzi, Teatro Educazione, Circo Sociale, Formazione” articolato in più momenti durante i quali saranno presentati laboratori, elaborati teatrali, mostre, video, ecc.
Momento di socialità, di confronto e di scambio culturale per scuole di ogni ordine e grado, operatori e giovani.
Luogo di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul rapporto tra il teatro, la città e la scuola.
Frutto della collaborazione attiva fra istituzione scolastica, servizi educativi territoriali, multicentrici, formativi, associazioni culturali ed istituzioni.


Si articola nei seguenti momenti:

STORIE IN VIAGGIO – performances e spettacoli teatrali

CINEMARENDA – pomeriggi domenicali al cinema con la famiglia

RESIDENZE TEATRALI – riservate alle scuole vincitrici del premio “residenze 2018” e alle compagnie teatrali che ne faranno richiesta

 

Chi può partecipare:

Laboratori teatrali della Regione Toscana e di tutta Italia.

Scuole di ogni ordine e grado del territorio di Bagni di Lucca, della provincia di Lucca, della Regione Toscana, di tutta Italia.

Laboratori di danza scolastici ed extrascolastici del territorio di Bagni di Lucca, della provincia di Lucca, della Regione Toscana, di tutta Italia.

Scuole e Laboratori Musicali del territorio di Bagni di Lucca, della provincia di Lucca, della Regione Toscana, di tutta Italia.

Scuole di circo del territorio di Bagni di Lucca, della provincia di Lucca, della Regione Toscana, di tutta Italia.

Gruppi di aggregazione giovanili/gruppi di teatro sociale del territorio di Bagni di Lucca, della provincia di Lucca, della Regione Toscana, di tutta Italia.

Saranno ospitate le scuole europee che ne faranno domanda.

 

2 Nov 2018
commenti
0

“NORA” – una donna in fuga dalla gabbia dell’ipocrisia borghese

Giovedì 29 novembre 2018 alle ore 21:15 – Teatro Mauro Bolognini di Pistoia


casa-di-bambolaNORA” tratto da Casa di bambola di Henrik Ibsen

con gli attori della Compagnia Il Rubino:

Tania Ferri, Pino Capozza, Riccardo Baldini, Simona Calvani

e la partecipazione di Marino Filippo Arrigoni di Progetto Idra

Regia di DORA DONARELLI

Il ricavato sarà interamente devoluto alla LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Pistoia


Gramsci nella sua recensione del 1917 scrisse che vedeva, nella rivolta di Nora, la possibilità di un’elevazione morale da parte della donna a danno dei ruoli imposti dalla società ottocentesca. Questa considerazione trova un riscontro quanto mai similare in una certa società perbenista della nostra epoca.

C’è stato addirittura chi, timoroso di offendere i benpensanti, ha cambiato il finale, facendo secondo noi rivoltare Ibsen nella tomba…


Per i biglietti telefonare dalle 8:30 alle 12:30 allo 0573 1603201 oppure presso la biglietteria del Teatro.

11 Sep 2018
commenti
0

Iscrizioni aperte per i corsi di Teatro 2018/19

Affrettatevi per le iscrizioni, poiché i corsi sono a numero chiuso !

Laboratorio teatrale dell’Associazione Culturale e Teatrale “Progetto Idra” presso Circolo Arci di Margine Coperta

INIZIO CORSI per ADULTI – RAGAZZI – BAMBINI PRIMA SETTIMANA DI OTTOBRE


banner-idra-2018_19

PRIMA LEZIONE DI PROVA PER I BAMBINI VENERDI’ 5 OTTOBRE 2018 – ore 17:45

Corso adolescenti: ogni Venerdì ore 16:15

Corso adulti 1° Livello: ogni Mercoledì ore 21:00

Corso adulti 2° Livello: ogni Lunedì ore 21:00

Corso adulti 3° Livello: ogni martedì (da confermare giorno e sede) ore 21:00


Per informazioni dettagliate tel. 335 1219819