MAR NERO

Pubblicato da admin il 2 aprile 2009 nella categoria Cinema Olimpia Margine Coperta

giovedì 2 aprile 2009 (ore 21.30) venerdì 3 aprile 2009 (ore 22.00)

 
*MAR NERO* di Federico Bondi
con Ilaria Occhini, Dorotheea Petre, Corso Salani, Vlad Ivanov, Maia Morgenstern [Italia/Francia/Romania, 95', drammatico]
Che quello dell’ esordiente Federico Bondi sia un “occhio cinematografico” ce lo dimostra l’ inquadratura in cui appare per la prima volta Gemma: da lontano, attraverso il cristallo appannato di una macchina. Poco a poco faremo conoscenza con l’ anziana signora e con la sua badante, la giovane Angela; poco a poco, il loro rapporto evolverà dalla diffidenza alla comprensione. Già in concorso a Locarno (che ha premiato la grande interpretazione della Occhini), Mar Nero è un bel film: sobrio, efficace nel raccontare le affinità tra persone di Paesi diversi mentre tanti si accaniscono ad additarne le differenze. Come un coltello nel burro affonda nei nostri moralismi e nelle nostre convenzioni, nei nostri sensi di colpa e nei nostri errori, regalandoci una speranza dolce. La storia è lineare e vera (nasce dall’autobiografia del regista, dall’esperienza della nonna), ma per ora mai percorsa. È una storia d’amore questa, tra due donne ferite e sole, ma piene di umanità, uno scontro di civiltà e culture che appena si parlano e capiscono, si (ri)conoscono. Una lezione di vita, prima ancora che di cinema. E il Mar Nero del titolo assume allora diverse valenze: è quell’Arno di una Firenze appena intravista, quel corso d’acqua che fa approdare questa strana coppia in Romania, è quella rabbia liquida e oscura che si scatena in noi verso il diverso, lo straniero. Che lo sia per origini, religione, storia, politica, età. Uomini e donne che magari erano con noi, a fianco a noi, fino a poco tempo fa.



Nessun articolo correlato.





Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.