Shackleton

SHACKLETON e l’avventura dell’Endurance

Mercoledì 24 giugno 2015 ore 21:00 al Teatro Verdi di Montecatini Terme

 

Trasposizione teatrale di Marino Filippo Arrigoni, della Compagnia e Scuola di Teatro Progetto Idra di Massa e Cozzile (PT), dal romanzo di Alfred Lansing, adattata con le coreografie di Antonella Tronci di Axe Ballet, in un connubio vincente fra teatro e danza.


idra-shackleton1-ridQuella che è stata considerata dal New York Times come “una delle più grandi avventure dei nostri tempi” è stata messa in scena, sul palco del Teatro Verdi di Montecatini Terme, con un cast di 29 artisti: 15 attori e 14 ballerini. Attori titolari della Compagnia Progetto Idra, unitamente al gruppo degli allievi della propria scuola ed ai ballerini di Axe Ballet della Coreografa e Direttrice artistica Antonella Tronci di Pistoia.



idra-shackleton2-ridSi è trattato dell’incredibile viaggio di Sir Ernest Shackleton che nell’agosto del 1914 capeggiò una spedizione verso il Polo Sud a bordo della nave Endurance. Il famoso esploratore salpò da Londra con un equipaggio di ventisette uomini con l’intenzione di attraversare via terra, da est ad ovest, il continente antartico. Purtroppo a soli ottanta miglia dal Polo la nave rimase incastrata fra i ghiacci e da quel momento, tra varie peripezie, marce a piedi, trascinandosi, come slitte, perfino le scialuppe di salvataggio, dividendosi in due gruppi per cercare aiuto, trascorsero la bellezza di due anni prima di ricongiungersi di nuovo ed essere portati in salvo dalla stesso Shackleton che nel frattempo era stato dato per morto dal resto del mondo. Shackleton invece, che aveva lottato contro la forza degli elementi senza mai darsi per vinto, assurse addirittura a ruolo di eroe per quell’equipaggio che non aveva mai perso la fiducia in lui. Un equipaggio, peraltro scelto da lui, eterogeneo ma valoroso, di cui non perse neanche un uomo.


idra-shackleton5bis-rid Lo spettacolo, partito da un’idea di Antonella Tronci della Scuola di danza Axe Ballet di Pistoia, è stato realizzato in stretta collaborazione con il Direttore artistico dell’Associazione Culturale e Teatrale “Progetto Idra” Marino Filippo Arrigoni che ha sempre amato sperimentare ogni forma di contaminazione di generi. Marino infatti, oltre a scrivere la sceneggiatura come riduzione teatrale del romanzo di Alfred Lansing, ha coinvolto i colleghi della Compagnia teatrale Progetto Idra, che collaborano con Axe Ballet da tanti anni, insieme agli allievi del corso di recitazione per adolescenti condotto da Marco Arrigoni e quello per bambini condotto da Silvia Prioreschi (rispettivamente Presidente e Coordinatrice di Progetto Idra).


Con questo cast, composto da quindici attori e quattordici ballerini, in pratica si è voluto ricomporre l’intero equipaggio della nave Endurance, eterogeneo come fu quello vero. Insegnanti e allievi insieme; maschi e femmine; artisti di discipline diverse; di età diversa.



I ventinove artisti, salpati per questa straordinaria avventura di Shackleton, sono stati:


Attore Marco Arrigoni: conduttore/narratore

Attore Marino Filippo Arrigoni: Sir Ernest Shackleton, capo della spedizione

Danzatore Leonardo Santini: Frank Wild, vicecapo della spedizione

Attore Lorenzo Baronti: Frank Worsley, comandante della nave

Attore Francesco Fabiani: Lionel Greenstreet, primo ufficiale

Attore Matteo Cerchiai: Hubert Hudson, ufficiale di rotta

Attrice Anna Gervasi: Thomas Crean, secondo ufficiale

Attore Matteo Avanzati: Alfred Cheetham, terzo ufficiale

Danzatrice Matilde Menchi: Louis Rickenson, capo macchinista

Attrice Greta Bendinelli: A.J. Kerr, secondo macchinista

Attore Ronny Arrigoni: Dr.Alexander Macklin, medico chirurgo

Attrice Chiara Roselli: Dr. James McIlroy, secondo medico chirurgo

Danzatrice Vanessa Berti: Leonard Hussey, meteorologo

Danzatrice Matilde Leporatti: Reginald James, fisico

Attore Marco Baglio: Robert Clark, biologo

Danzatrice Greta Marinotti: James Francis Hurley, fotografo ufficiale della spedizione

Danzatrice Sofia Citerna: George Marston, artista ufficiale della spedizione

Danzatrice Matilde Grasso: Thomas Orde-Lees, motorista

Danzatrice Giulia Pagliuca: Harry McNeish, carpentiere

Danzatrice Alice Nardi: Charles Green, cuoco

Attore Maico Vezzani: Walter How, marinaio

Danzatrice Greta Gai: Timothy McCarthy, marinaio

Attore Andrea Lanza: John Vincent, marinaio

Danzatrice Francesca Conti: Thomas McLeod, fuochista

Danzatrice Alessia Becheri: William Stevenson, secondo fuochista

Attrice Enya Arrigoni: James Wordie, geologo

Danzatrice Lucrezia Degli Esposti: William Bakewell, marinaio

Danzatore Giulio De Giovanni: Ernest Holness, marinaio

Attore Yordan Tsolov: Perce Blackboro, clandestino


idra-shackleton4bis-rid

 

 

 

Questo strano equipaggio ha quindi ripercorso le gesta e le emozioni di quei marinai con una drammatizzazione composta da parti recitate combinate a suggestive coreografie. Alcune scene corali sono state realizzate sfruttando perfino le balconate laterali, peculiari nel Teatro Verdi di Montecatini Terme, alla stregua delle spallette della nave che vennero scavalcate per abbandonare quest’ultima in mezzo ai ghiacci.



idra-shackleton3-ridUn’opera corale di notevole impatto visivo ed emotivo. Il teatro Verdi pieno come nelle migliori occasioni e non solo dai parenti e amici dei numerosi artisti in scena. Un’esperienza artistica importante sotto vari aspetti: lavorare in un gruppo formato anche da persone che non si conoscono; l’esempio della solidarietà e dell’abnegazione di tutti i componenti l’equipaggio; l’aggregazione di artisti e di allievi provenienti da discipline diverse; la sfida degli uni nel confrontarsi con le abilità degli altri (esempio la mimica espressiva per i ballerini; l’uso del corpo per gli attori). Una sperimentazione di alto valore formativo oltre che performativo. Insomma un lavoro splendido curato da una splendida compagine e all’insegna della Cultura. Una gran bella prova, sia per gli artisti sia per il pubblico, a suggello della professionalità, unita alla grande passione, dimostrata in tanti anni di attività sia da parte di Axe Ballet sia da parte di Progetto Idra.


Con questo esempio Progetto Idra lancia una sfida ad altre scuole, sia di teatro sia di danza, che non vuole essere una competizione, bensì una sorta di scambio esperienziale, un confronto sui linguaggi del corpo, una fusione artistica, emotiva e, oserei dire, sensoriale, alimentata dalla ricerca costante di nuovi modi di comunicare. In un mondo dove oramai i messaggi passano solo per freddi canali virtuali, nasce l’esigenza di ristabilire un contatto fisico, di riavvicinare gli sguardi non più solo attraverso uno schermo, di sentire l’energia dell’altro che si scambia e si rinnova con la tua. Ed è qua, attraverso una prossemica ricalcolata, che potremmo scoprire con sorpresa l’aiuto che può giungere dall’altro, grazie al suo gesto, alla sua complicità, alla sua vibrazione, al suo messaggio d’intesa. Tutto ciò può diventare perfino un incoraggiamento per approcciare ad un mondo diverso, a un qualcuno diverso da noi, magari sconosciuto, ma che potrebbe portare qualcosa di nuovo, di creativo, di istruttivo e perché no, intriso d’amore.


Le foto sono gentilmente concesse dalla fotografa di scena Laura Pelagatti che segue da anni, con passione ed occhio “teatrale”, le opere di Axe Ballet e di Progetto Idra.