IO LORO E LARA

Pubblicato da Marino Filippo Arrigoni il 28 gennaio 2010 nella categoria Cinema Olimpia Margine Coperta

sabato 30/1/2010  (ore 22.00) – domenica 31/1/2010 (ore 16.00 e 21.30)


IO LORO E LARAdi Carlo Verdone, con Carlo Verdone, Laura Chiatti, Anna Bonaiut, Angela Finocchiaro [Italia, 115', commedia]

Un sacco bello? Non lo è più, anzi non lo è ancora. Alla soglia dei 60 anni, Carlo Verdone prende i voti, quelli solo “sfiorati” dal don Alfio di Un sacco bello, il finto bidello di Acqua e sapone e il frate di Viaggi di nozze. Io loro e Lara è un film di passaggio: dalle gag e dalla mimica del Verdone che conosciamo a quello che potrebbe diventare, ovvero regista più serio che faceto, ottimo direttore d’attori e sorridente fustigatore degli italici vizi, dal naso che cola all’egoismo formato famiglia. Il disordine non solo amoroso, ma soprattutto etico, finisce sotto la lente deformante della comicità sempre più matura di un Carlo Verdone, qui missionario in crisi di fede. Dall’Africa a Roma in cerca di conforto, si ritrova preda di parenti e congiunti sull’orlo del crollo: padre vedovo innamorato della procace badante ucraina, sorella nevrotica e razzista, fratello cocainomane, un figlio e una seconda vita pomo davanti alla webcam. Io loro e Lara è una felice sintesi fra il Verdone comico e quello più meditabondo. È un film feroce sull’Italia di oggi, sull’egoismo e sul razzismo che ci circondano. Noi italiani dovremmo vederlo con lo spirito di chi osserva un buffo, spietato autoritratto.



Nessun articolo correlato.





Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.