INTO THE WILD

Pubblicato da admin il 23 febbraio 2008 nella categoria Cinema Olimpia Margine Coperta

sabato 23/2/08 (ore 22.00) – domenica 24/2/08 (ore 16.00 e 21.30)

 
*INTO THE WILD* di Sean Penn
con Emile Hirsch, Vince Vaughn, William Hurt [Usa, 148']
Libera trasposizione del libro di Jon Krakauer Nelle terre estreme, diventato un classico della sottocultura urbana e per il quale Sean Penn, dalla lettura del libro, ha dovuto aspettare ben dieci anni prima di ottenerne i diritti. Il romanzo si presenta con una citazione di Tolstoj: «Volevo il movimento, non un’esistenza quieta. Volevo l’emozione, il pericolo… Avvertivo dentro di me una sovrabbondanza di energia…». Nel film si incontrano due miti americani: il rifiuto della monotonia a favore d’una vita spericolata e l’aria aperta, i grandi spazi, la solitudine, il cielo senza limiti. Ai due concetti corrispondono due realtà autentiche: un ragazzo e un paesaggio.Pura celebrazione della libertà e della ricerca della libertà, la pellicola racconta la vera storia di Christopher McCandless, un giovane benestante che rinuncia a tutte le sue sicurezze materiali per immergersi all’interno della natura selvaggia. Il forte trasformismo di Emile Hirsh facilita per lo spettatore un’istantanea immedesimazione in una figura tormentata che non viene dipinta né come giovane avventuriero né come idealista ingenuo. Unica la maestria con cui Penn miscela tematiche così diverse e complesse quali il fascino della selvatichezza dell’ambiente, le difficoltà dei legami di sangue, l’individualismo contro il bisogno di amore e le contraddizioni dell’idealismo nelle sue spinte critiche ma anche arroganti. È un uomo in rivolta il protagonista: dice no al mondo e alla sua miseria, ma ha poco più di vent’anni. Sean Penn invece ne ha 47, ma non sembra che la sua rivolta sia meno limpida.



Nessun articolo correlato.





Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.