IL TRENO PER IL DARJEELING

Pubblicato da admin il 24 maggio 2008 nella categoria Cinema Olimpia Margine Coperta

sabato 24/5/08 (ore 22.00) – domenica 25/5/08 (ore 21.30)

 
*IL TRENO PER IL DARJEELING* di Wes Anderson
con Owen Wilson, Adrien Brody, Anjelica Huston, Bill Murray [Usa, 91']
Un viaggio in un’India colorata e pittoresca, autentica (drammatica perfino) e surreale al tempo stesso, si trasforma nell’ennesimo confronto familiare all’interno del cinema di Wes Anderson: tre fratelli immaturi, aristocratici e dispettosi (un po’ come i capricciosi fratelli Tenenbaum) si ritrovano a distanza di tempo a fare i conti col presente, cercando di guardarsi dentro e provando a confrontarsi con la figura genitoriale. Ma oltre al padre, figura da sempre ingombrante nel cinema di Anderson, questa volta diventa fondamentale il confronto dei tre fratelli con la figura materna (la sempre raffinata Anjelica Huston, “mater familias” andersoniana fin dai tempi de I Tenebaun), diventata suora attivista e ciononostante madre immatura e codarda. Significativa eccezione tra le donne forti e determinate dipinte da Wes Anderson, costanti guide di uomini immaturi e poco affidabili. Umorismo tanto elementare quanto sofisticato, incline al nonsense e nutrito di precedenti celebri come i film beatlesiani (e non solo) di Richard Lester. I capisaldi del cinema di Anderson ci sono tutti: dall’eccentricità dei personaggi ai colori accesi delle scenografie, fino al corredo sonoro anni ‘70 con la colonna sonora che mescola Rolling Stones, Joe Dassin e musiche tratte dai film di Satyajit Ray. Hotel Chevalier, prologo parigino che introduce il film, porta in dote una Natalie Portman da urlo.



Nessun articolo correlato.





Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.