GENITORI & FIGLI: AGITARE BENE PRIMA DELL’USO

Pubblicato da Marino Filippo Arrigoni il 15 aprile 2010 nella categoria Cinema Olimpia Margine Coperta

sabato  17 (ore 22.00) domenica 18 (ore 21.30)


GENITORI & FIGLI AGITARE BENE PRIMA DELL'USOdi Giovanni Veronesi, con Silvio Orlando, Luciana Littizzetto, Michele Placido, Elena Sofia Ricci, Margherita Buy [Italia, 110', commedia]

Genitori & Figli si apre e si chiude con un bel litigio. In mezzo il professore Michele Placido assegna un tema in classe sul rapporto con i genitori e il film segue quello di una ragazza, Nina (Chiara Passarelli) che racconta dei genitori separati, Silvio Orlando e Luciana Littizzetto.Lo straordinario successo dei due Manuale d’amoresignifica anche che Giovanni Veronesi ha individuato un segmento vincente della commedia italiana, una formula che punta alla coralità, all’interazione tra varie storie senza ricorrere agli episodi separati. La famiglia, le nevrosi, i conflitti generazionali, le incomprensioni tra adolescenti e adulti, ritornano in questo film. Non c’è niente di più complicato, e di potenzialmente più comico, della relazione tra genitori e figli che non riescono a parlarsi. Così Alberto, insegnante di italiano (Placido) che «vuole bene al futuro dei suoi studenti», non può capire il proprio figlio che si presenta ai provini del Grande Fratello, e il progressista Gianni (Silvio Orlando) non può accettare di avere un figlio razzista e una figlia che “posta” una sua paternale su Youtube, sotto la dicitura «padre fossile a cui scoreggia il cervello». Le madri sono più determinate, più concrete e più disposte a guardare in faccia la verità, ma sono anche molto confuse e incazzate, soprattutto con i loro uomini. E la razza umana viene ritratta come fragile e crudele, oggiAggiungi un appuntamento per oggi più che mai. Veronesi fa un passo avanti in direzione Virzì nel provare a raccontare lo struggimento e il pathos che accompagnano le relazioni umane e nel descrivere gente che campa con uno stipendio modesto, invece che i pariolini di Moccia e Muccino.



ARTICOLI SIMILI:






Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.