“CLAUDE” – il nuovo noir di VIII Laboratorio

Pubblicato da Marino Filippo Arrigoni il 15 giugno 2011 nella categoria Varie

DOMENICA 19 GIUGNO 2011 – ore 21:30 – TEATRO DEI RASSICURATI – MONTECARLO (LU)

locandina ClaudeVIII LABORATORIO in collaborazione con PROGETTO IDRA

presentano in prima nazionale – CLAUDE

testo e regia di Andrea Berti

con Martina Ancillotti, Marino Filippo Arrigoni, Rossella De Luca, Francesco Ercolani, Michela Innocenti.

Amore e morte; un interrogatorio che dura da trentasei ore; un ispettore di polizia che cerca con i soliti metodi di ricostruire l’accaduto e soprattutto di capirne il perché nonostante la stanchezza; un omicida reo confesso che si perde nei dettagli delle sue sensazioni e fa vacillare la razionalità del duro poliziotto; fra i due un’assistente stenografache deve verbalizzare, ma che sembra non provare la stessa fatica per i quasi due giorni di clausura trascorsi nell’anticamera di un giudice… Un luogo peraltro insolito per un interrogatorio; perchè non alla centrale di polizia?

Una visione doppia… e doppio il punto di vista, quello al maschile e quello al femminile…

Un’immagine allucinante e claustrofobica, a ricreare l’atmosfera fredda di una situazione esasperata e al tempo stesso incerta, corroborata però da una trovata scenica che metterà il pubblico davanti ad una storia godibile da due angolazioni diverse.

Un noir che indaga il tortuoso, angosciante percorso emozionale di un assassino che si costituisce dopo aver sgozzato il suo amante. Un thriller allucinato in cui si scontrano il racconto passionale e confuso del colpevole e la razionalita’ del poliziotto. Ma i confini, alla fine, non appaiono più così netti …

Un testo che piano piano disvela con abilità drammaturgica, il groviglio di sentimenti che hanno portato l’omicida a uccidere Claude, il colto e raffinato giovane che amava e dal quale era ricambiato. L’analisi spietata di un raptus nato dal folle desiderio di fermare per sempre un “attimo” giudicato sublime e far sì che niente e nessuno possa mai piu’ corromperlo.

Liberamente ispirato a un romanzo cult, ambientato nel 1967, dell’autore canadese Renè Daniel Dubois.

 

Articolo de LA NAZIONE:

Articolo de IL TIRRENO:

La Nazione - Claude

Il Tirreno

 



ARTICOLI SIMILI:






Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.