16 dic 2010
commenti
0

“Il mestiere del Teatro” – corso al METASTASIO

Il teatro come formazione professionale e crescita sociale e culturale


MetastasioLa Fondazione Teatro Metastasio di Prato organizza un corso di formazione per giovani attori della durata di 3 anni. Il corso sarà suddiviso in un primo anno di orientamento e in due anni successivi di qualificazione e perfezionamento, ai quali si potrà accedere esclusivamente su decisione della commissione alla fine del primo anno propedeutico. Il corso si propone  di educare e formare alla professione teatrale attraverso la pratica di tecniche e metodi di interpretazione e recitazione. I giovani allievi avranno la possibilità di incontrare e lavorare insieme a professionisti di chiara fama del mondo del teatro, della musica e dell’arte.

 

E’ possibile consultare e scaricare il bando completo dal sito del Metastasio. Continua…

 
14 nov 2010
commenti
0

“Le jeu de Robin et Marion” replica ad Altopascio

Domenica 14 novembre 2010 alle ore 16:30 – “Sala dei Granai” di Altopascio in Piazza Ospitalieri

 

si replicherà la favola musicale medievale del XIII secolo di “Robin e Marion” di Adam de la Halle. Organizzata e diretta dal Maestro Stefano Albarello. L’opera vede impegnate le Associazioni “Concentus Lucensis“, “Ensemble Cantilena Antiqua“, “Compagnia Teatro Giovani” e la partecipazione di Marino Filippo Arrigoni della “Compagnia Progetto Idra“.

 

Insieme a quest’ultimo reciteranno, come rappresentanti della Compagnia Teatro Giovani,  Agnese Manzini e Ugo Manzini; suoneranno e canteranno Stefano Albarello (canto, liuto e direzione), Mirko Giuntini (canto), Shadia Zamzam (canto), Elisa Severi (viella), Linda Severi (flauti e ciaramello), Francesco Tognelli (viella, strumenti a percussione, simphonia); realizzazione oggetti di scena Annalisa Testa; dirige Stefano Albarello.

 

Le jeu de Robin et Marion, scritto probabilmente per la corte di Carlo d’Angiò, viene considerato da molti il primo esempio di teatro laico del XIII secolo. I musicisti, Continua…

 
8 nov 2010
commenti
0

Arianna Bechini Balducci presidente di Soroptimist

Arianna Bechini BalducciComunichiamo con piacere che Arianna Bechini Balducci, che coordina il progetto “Evocazioni dantesche” ideato dalla Carla Rossi Academy in collaboarzione con Progetto Idra e Axe Ballet, ha ricevuto l’investitura a Presidente dell’Associazione Soroptimist International Pistoia-Montecatini

Il Soroptimist International è un’organizzazione di donne impegnate in attività professionali e manageriali. Le Soroptimiste promuovono azioni e creano le opportunità per trasformare la vita delle donne attraverso la rete globale e la cooperazione internazionale. Sostengono i Diritti Umani per tutti, la pace nel mondo, il potenziale delle donne, la trasparenza e il sistema democratico delle decisioni, il volontariato, l’accettazione delle diversità e l’amicizia.

Ricordiamo che l’Architetto Arianna Bechini Balducci svolge anche un ruolo determinante e creativo nell’allestimento delle scene di Evocazioni Dantesche; è colei infatti che realizza le splendide scenografie digitali psico-suggestive che Continua…

 
7 nov 2010
commenti
0

“Le jeu de Robin et Marion” a Seravezza

Domenica 7 novembre 2010 alle ore 16:30

presso il Teatro delle Scuderie del Palazzo Mediceo di Seravezza


nell’ambito del festival “Cantiere della Musica” si rappresenterà la favola musicale medievale del XIII secolo di “Robin e Marion” di Adam de la Halle. Organizzata e diretta dal Maestro Stefano Albarello l’opera vede impegnate le Associazioni Concentus Lucensis, Ensemble Cantilena Antiqua, Compagnia Teatro Giovani e la partecipazione di Marino Filippo Arrigoni di Progetto Idra.

 

Insieme a quest’ultimo reciteranno, come rappresentanti della Compagnia Teatro Giovani,  Agnese Manzini e Ugo Manzini; suoneranno e canteranno Stefano Albarello (canto, liuto e direzione), Mirko Giuntini (canto), Shadia Zamzam (canto), Elisa Severi (viella), Linda Severi (flauti e ciaramello), Francesco Tognelli (viella, strumenti a percussione, simphonia); realizzazione oggetti di scena Annalisa Testa; dirige Stefano Albarello.

 

Le jeu de Robin et Marion, scritto probabilmente per la corte di Carlo d’Angiò, viene considerato da molti il primo esempio di teatro laico del XIII secolo. I musicisti, che suoneranno con strumenti antichi, insieme ai cantanti fungeranno da alter ego dei personaggi interpretati dagli attori. Questi ultimi, attraverso una lettura recitata e drammatizzata, agiranno alternandosi alle varie esecuzioni musicali che, sottolineo, fanno parte di un repertorio di notevole interesse effettuato con l’ausilio di strumenti originali o fedeli copie di strumenti dell’epoca ed ispirandosi all’antica prassi esecutiva.

 
2 nov 2010
commenti
0

Pier Paolo Pasolini in parole e musica

p.p.pasoliniPasolini 35 anni fa…

2 novembre 2010 – ore 18:00

 

presso Libreria Edison di Lucca

 

Reading con accompagnamento musicale su testi di Pasolini

 

Abbiamo assistito affascinati a questa performance, non solo per l’interesse sugli scritti di Pasolini o per i temi da lui trattati, profondi e straordinariamente ancora attuali, ma per le emozioni suscitate dalla intensa carica emotiva, condita di simpatia e professionalità, di tre incantevoli artiste che hanno alternato musica e parole del grande intellettuale, cineasta, poeta, romanziere, giornalista della nostra epoca.

 

Le canzoni di Pasolini sono state interpretate da Rosalba Ciucci

Al pianoforte abbiamo ammirato l’eclettica e creativa Giuliana Menchini

Gli scritti lasciati da Pier Paolo Pasolini sono stati letti e recitati dalla bravissima Simona Generalisimona generali (in foto)

  

Ha introdotto l’evento Pier Dario Marzi

  

Durante la performance sono state proiettate alcune sequenze tratte dai films più importanti di Pasolini.

 

Un’esperienza toccante e sicuramente da ripetere…