29 lug 2004
commenti
0

“Zona temporale” – un corto sulla malasanità

di Alessandra Iavagnilio


E’ stato girato a Firenze un cortometraggio che punta il dito sulla piaga della mala-sanità: “Zona temporale“.

Nessun riferimento a cose, persone, strutture reali, ma visione realistica di un atteggiamento molto diffuso nella nostra società, sia italiana che estera.

 

Il protagonista che interpreta il personaggio coinvolto nella vicenda narrata nel film è Luca Loddo. Mentre Antonella D’Arcangelo riveste il ruolo di un’infermiera dall’animo buono, Marino Filippo Arrigoni copre il ruolo di un primario senza scrupoli che insieme al proprio assistente (Roberto Benedetti)  ignora le conseguenze derivanti dalle eccessive somministrazioni di un farmaco “sperimentale” a un essere umano e solo perchè questi è già in coma…

 

I vari membri dell’Associazione “Segni Barbarici” di Firenze che hanno collaborato a questa auto-produzione sono: Giada Romani, Alessandro Guerri, Federico Cavallini, Giovanna Trapani, Maurizio Trapani, Valentina Baricci, Lorenzo Bui.